Il premier Conte all’Egitto: “Regeni ferita aperta”

Con il presidente Abdel Fattah Al Sisi, sebbene “l’agenda sia molto serrata, troveremo un modo di confrontarci e trasmetterò le premure del governo italiano e dell’Italia” sul caso Regeni. Lo afferma il premier Giuseppe Conte parlando con i cronisti a margine del vertice Ue-Lega Araba. Se la vicenda di Giulio Regeni è una ferita aperta? “Certo che è una ferita ancora aperta finché il caso non si risolverà”, sottolinea Conte rispondendo ad una domanda dei cronisti.

Salvini ha parlato anche della situazione in Libia. “E’ strategica per l’Italia”, ha evidenziato e servono degli “sforzi volti a prevenire una escalation di violenza o un conflitto civile, che sono sempre dietro l’angolo”. “Tutti devono rinunciare a qualcosa, abbiamo una road map e auspico che la conferenza internazionale” promossa dall’Onu “si possa realizzare”, spiega Conte che oggi ha visto il premier libico Fayez Sarraj. “Presto avrò un aggiornamento anche con il generale Haftar”, spiega.

 

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2019/02/24/conte-il-caso-regeni-una-ferita-aperta-trasmettero-a-sisi-le-premure-del-governo_ecf381b1-3366-46ac-af4b-d57bd68ff3fc.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *